> Servizi e prodotti > Centro di Formazione > Abilitazione Mezzi Ferrovari

Corso Guida Mezzi d’Opera di Proprietà delle I.A.

L’entrata in vigore RFI DPR SIGS PO 14 1 0 del 01.04.2014 “Sistema di acquisizione e mantenimento delle competenze del personale non dipendente da RFI che svolge attività manutentive all’infrastruttura ferroviaria” ha comportato una rivoluzione nelle modalità di acquisizione e mantenimento delle abilitazioni/qualificazioni professionali del personale delle Imprese operanti nei cantieri ferroviari di Rete Ferroviaria Italiana.

Modalità di acquisizione della qualifica MDO-Ditte (Guida mezzi d’opera di proprietà delle Imprese Appaltatrici)

L’acquisizione della qualifica professionale MDO-Ditte (Guida mezzi d’opera di proprietà delle IA) sarà subordinata ad una formazione da eseguirsi a cura dell’Impresa di almeno 7 giornate in cui devono essere sviluppati gli argomenti oggetto di successivo esame da parte della Commissione di Rete Ferroviaria Italiana.

Successivamente è previsto un addestramento pratico di almeno 3 giornate lavorative per ogni tipologia di mezzo che l’agente sarà abilitato a condurre in affiancamento ad altro personale in possesso della qualifica MDO-Ditte.

Un istruttore di Rete Ferroviaria Italiana provvederà quindi, attraverso corso di 2 giorni, alla ricomposizione delle competenze prima dell’esame teorico sotto forma di colloquio tecnico-professionale tenuto da una commissione di esame di istruttori di Rete Ferroviaria Italiana.

Superato l’esame teorico, l’agente dovrà svolgere un tirocinio presso l’Azienda della durata di almeno 3 giorni per ogni tipologia di mezzo in affiancamento a personale abilitato della ditta a seguito del quale potrà effettuare l’esame pratico tenuto da Istruttore qualificato di Rete Ferroviaria Italiana.

La proposta formativa di Bitfox srl

La procedura RFI DPR SIGS PO 14 1 0 prevede nuove e più complesse competenze da parte degli operatori addetti alla guida dei mezzi d’opera acquisibili solo attraverso un approfondito e strutturato percorso formativo che necessariamente deve essere tenuto da formatori con elevata esperienza sugli argomenti trattati.

Bitfox srl possiede una elevatissima esperienza nella prima formazione di agenti qualificati MDO-Ditte (Guida mezzi d’opera di proprietà delle IA) e, grazie alla presenza nel proprio staff di Primi Formatori per Addetti alla Guida mezzi d’opera di proprietà delle IA e di Progettisti e Gestori di sistemi di sicurezza ATWS riconosciuti da Rete Ferroviaria Italiana, di Ingegneri Meccanici ed Elettrici, è in grado di fornire una formazione completa ed esaustiva su tutti gli argomenti d’esame.

Inoltre tutti i formatori, operando o gestendo cantieri di Segnalamento Ferroviario, conoscono approfonditamente, a differenza dei formatori puri, le problematiche connesse con tale ambiente e sono in grado di calare le conoscenze teoriche con la realtà operativa in modo da rendere più semplice ed immediata l’assimilazione da parte del discente.

Bitfox srl organizza periodicamente corsi di formazione per agenti qualificati MDO-Ditte (Guida mezzi d’opera di proprietà delle IA) conformi ai requisiti della procedura RFI DPR SIGS PO 14 1 0 del 01.04.2014 “Sistema di acquisizione e mantenimento delle competenze del personale non dipendente da RFI che svolge attività manutentive all’infrastruttura ferroviaria” sia presso la propria sede che presso la sede delle Imprese.

Al termine dell’attività formativa Bitfox srl rilascia, dopo il superamento dei test finali, tutta la documentazione richiesta e riconosciuta da Rete Ferroviaria Italiana necessaria per la certificazione delle competenze acquisite.

Per maggiori informazioni: formazione@bitfox.it oppure telefona al numero: 0422 918918

 

Contenuti dell’esame teorico tenuto dalla commissione di esame di istruttori di Rete Ferroviaria Italiana (allegato 9 alla procedura RFI DPR SIGS PO 14 1 0 del 01.04.2014 “Sistema di acquisizione e mantenimento delle competenze del personale non dipendente da RFI che svolge attività manutentive all’infrastruttura ferroviaria”)

  • Istruzione per la protezione dei Cantieri di Lavoro vigente
  • Elementi fondamentali della PC
  • Regolamento circolazione treni: regimi di circolazione
  • Regolamento segnali: segnali fissi, di stazione, rallentamenti
  • RCT: Art.: 17 - 18 - 20 - P.G.O.S. - fascicolo orario – fascicolo linea
  • Istruzione protezione cantieri: regimi di esecuzione lavori, norme comuni - regime interruzione binario.
  • Istruzione protezione cantieri: regime liberazione del binario su avvistamento con agente di copertura, regime liberazione del binario su avvistamento senza agente di copertura (Agenti isolati Art. 16 IPC, Lavorazioni per le quali è prevista l’installazione dei dispositivi art. 12 comma 2, che prevedono l’operatività di macchine rumorose)
  • Utilizzo dei Sistemi Automatici di Annuncio Treni e delle Barriere Mobili
  • Muoversi in sicurezza nell’ambito degli spazi ferroviari in relazione al servizio da svolgere.
  • Nozioni di prevenzione antinfortunistiche, si saluti e di sicurezza si lavoro ai sensi del Decreto Legislativo n. 81/2008, Legge 191/74, DPR 469/1979, e documentazione correlata.
  • Concetto di aderenza e di resistenza al moto
  • Freni: principi di funzionamento e descrizione, freno pneumatico (continuo automatico, diretto, di stazionamento, di emergenza); Componenti degli impianti di frenatura pneumatici: impianti di produzione, trattamento ed accumulo dell’aria compressa, rubinetti di comando, distributori e dispositivi accessori; Componenti del freno di stazionamento meccanico: elementi costitutivi; utilizzo del freno automatico. Prove del freno: freno continuo automatico, freno diretto, freno di stazionamento. Obblighi del guidatore. Rotabili provvisti di frenatura su dischi. Agente a cui compete l’obbligo della prova del freno. Ordini ed avvisi verbali per l’esecuzione della prova del freno. Irregolarità rilevate durante l’esecuzione della prova dei freni. Controlli al mezzo prima della partenza. Corretto uso del freno continuo. Guasti ed irregolarità al freno continuo durante la corsa.
  • Compiti dell’agente di scorta.
  • PGOS: norme tecniche di esercizio.
  • Gradi di prestazione, prestazione dei mezzi di trazione, prestazione multipla, massa rimorchiata, computo massa rimorchiata, tabella prestazione di mezzi d’opera. Massa massima e lunghezza massima del materiale rimorchiato. Massima massa rimorchiata ammessa dalla resistenza degli organi di attacco. Limiti di velocità.
  • Gradi di frenatura delle linee, sistemi di frenatura e tipi di freno, Massa frenata dei rotabili, Massa da frenare, determinazione della massa frenata occorrente, velocità massime ammesse e norme varie, massima composizione ammessa dalla frenatura. Frenatura con freno continuo.
  • Frenatura a mano. Guasto del freno continuo – spezzamento ed arresto in linea.
  • Generalità sui Mezzi d’Opera: Procedura Operativa Direzionale RFI DPR PD IFS 006B Immatricolazione dei mezzi (Registro Unico dei Mezzi d’Opera); Documenti e dotazioni a bordo dei mezzi: carta di circolazione, targa di identificazione, libro di bordo, diario di manutenzione; Libretto di Circolazione a norma Specifica Tecnica DI TCSIF SP CM 01 001 A del 01/03/2000.
  • Istruzione per la Circolazione dei Mezzi d’Opera (ICMO – Disp. Es. 5/2011 e succ. mod.). M40 MDO Cenni di termodinamica e combustione; Motore a ciclo diesel: funzionamento, iniezione diretta ed indiretta, ordine di combustione; Organi della distribuzione; Alimentazione: nozioni elementari sui tipi di carburante e loro proprietà. Accensione, sistema di accensione, alternatore, regolatore e motorino d’avviamento. Impianto elettrico ed accessori. Lubrificazione: nozioni elementari sui lubrificanti. Raffreddamento del motore: ad aria, ad acqua, a circolazione forzata, precauzioni contro il congelamento, rifornimento dell’acqua a motore caldo. Tipologia di trasmissione: meccanica e idraulica; Impianti di produzione e trattamento dell’aria compressa.
  • Cenni descrizione e controllo dei componenti struttura mezzo d’opera: rodiggio, sospensioni, telaio, cabina, piano di carico, organi di trazione e repulsione, dispositivi di sicurezza, dispositivi di blocco; impianti di frenatura (impianto freno semplificato, freno di stazionamento, freno idraulico).
  • Richiamo sui rischi connessi all’operatività e all’utilizzo dei mezzi di protezione individuali e collettivi.
  • Dotazione di bordo dei mezzi e loro utilizzo.
  • Esecuzione delle operazioni previste nel libretto d’uso e manutenzione per il mantenimento in buono stato di conservazione ed efficienza, in relazione alle necessità di lavoro.
  • Ricerca delle cause di eventuali anomalie e azioni da adottare

 

Download dei documenti

RFIDPRSIGSPO1410 Rilascio abilitazione MDO-DITTE al personale delle Imprese Appaltatrici

Last modified 18/11/2015 16:23:53 / Visited 11174 Times