> Servizi e prodotti > Centro di Formazione > Abilitazione ISDITTE

Abilitazione per gli addetti negli Impianti di sicurezza e segnalamento

Data la richiesta di RFI di impiegare personale specializzato e qualificato per i lavori di realizzazione, modifica e manutenzione degli impianti di sicurezza e segnalazione, viene istituita la procedura DPR PSE0910 che istituisce l’Elenco dei “Progettisti, Verificatori, Validatori, Installatori di impianti di sicurezza e segnalamento” gestito da Direzione Produzione e Direzione Ingegneria e Tecnologie, con la collaborazione della Direzione Tecnica di Rete Ferroviaria Italiana, stabilendo inoltre i requisiti, le modalità di iscrizione all’esame e la verifica del mantenimento delle competenze. L’esame è tenuto da una commissione composta da Istruttori Qualificati RFI e consiste in un colloquio tecnico-professionale sui contenuti in trattati durante il corso e la valutazione delle competenze possedute in base ai requisiti previsti.

Bitfox srl mette a disposizione la sua comprovata professionalità e conoscenza nel settore ferroviario organizzando corsi per la preparazione ai test d’esame ISDITTE per il livello base IS-0Progettista, Validatore, Installatore di Impianti di Sicurezza e Segnalamento di tipo elettromeccanico” la cui iscrizione è propedeutica alle categorie successive. Grazie alla stretta collaborazione tra progettisti con esperienza pluridecennale tecnici specializzati, Bitfox può presentare una proposta formativa completa con un’adeguata preparazione non solo dal punto di vista teorico ma anche dal punto di vista applicativo.

Al superamento dei test finali Bitfox srl rilascerà i documenti, richiesti e riconosciuti da Rete Ferroviaria Italiana, necessari per la certificazione delle competenze acquisite.

Programma del corso di preparazione per l’esame

MODULO TEORICO 1 - IMPIANTI

UD 1 NORMATIVA e PROCEDURE OPERATIVE

  1. Contenuti della normativa tecnica inerente i dispositivi e componenti, in particolare per le funzionalità e le caratteristiche tecniche.
  2. Contenuti della normativa tecnica inerente sigle e segni grafici per i piani schematici e i circuiti degli impianti di segnalamento ferroviario.
  3. Contenuti della normativa relativa all’ubicazione dei segnali
  4. Istruzioni per l’esercizio dei sistemi di blocco
  5. Istruzioni per l’esercizio degli apparati centrali
  6. Istruzione per l’esercizio dei PL
  7. Disposizioni per l’esercizio in telecomando
  8. Istruzione per l’esercizio del Sistema Controllo Marcia Treno

UD 2 DISPOSITIVI E SISTEMI DI SEGNALAMENTO

  1. Cenni sui principali componenti e dispositivi degli impianti di segnalamento;
  2. Cenni sui vari tipi di impianti di segnalamento (Apparati di stazione, PL, Distanziamento treni)
  3. Cenni sul circuito di ritorno TE ed interferenze con gli impianti IS.
  4. Tipi, caratteristiche e funzioni degli apparati centrali.
  5. Tipi, caratteristiche e funzioni degli impianti di blocco.
  6. Tipi, caratteristiche e funzioni degli impianti di telecomando.
  7. Tipi, caratteristiche e funzioni degli impianti speciali.
  8. Il piano schematico e la tabella delle condizioni.
  9. Collegamenti di sicurezza meccanici ed elettrici. Bloccamento e liberazione.
  10. Concetto e significato dell’occupazione automatica di un segnale.
  11. Concetto e significato della “zona di ricoprimento” e della “condizione K”.
  12. Cenni sulle caratteristiche di B.M., Q.L., leve, pulsantiere.

MODULO TEORICO 2 - SCHEMI

UD 1 NORMATIVA e PROCEDURE OPERATIVE

  1. Contenuti della normativa tecnica inerente sigle e segni grafici per i circuiti degli impianti di segnalamento ferroviario
  2. Contenuti della normativa tecnica inerente i dispositivi e componenti, in particolare per le funzionalità e le caratteristiche tecniche.
  3. Contenuti della normativa tecnica inerente sigle e segni grafici per i circuiti degli impianti di segnalamento ferroviario.
  4. Contenuti della normativa tecnica generale per l’esecuzione, prove e verifiche tecniche degli impianti di segnalamento, apparati centrali e blocco.
  5. Esame generale degli schemi di principio e disegni tipo relativi ai dispositivi e sistemi di segnalamento.
  6. Concetto e significato dell’occupazione automatica di un segnale.
  7. Concetto e significato della “zona di ricoprimento” e della “condizione K”.

UD 2 SCHEMI, CIRCUITI e COMPONENTI

  1. Cenni sulle caratteristiche di B.M., Q.L., leve, pulsantiere, casse di manovra PL e deviatoi, fermascambi, trasmettichiave, tiranterie.
  2. Caratteristiche e tipi di Relè (FS58, FS86, a ingombro ridotto, combinatori e a disco);
  3. Caratteristiche e funzioni dei Temporizzatori, Lampeggiatori e Interruttori a scatto.
  4. Verifiche e spunte dei circuiti elettrici.
  5. Caratteristiche dei segnali luminosi, a relè schermo e a specchi dicroici: manovra, alimentazione, controllo.
  6. Caratteristiche dei segnali luminosi sussidiari (P, D, A, Rappel, T, ecc.): manovra, alimentazione, controllo.
  7. Armadi relè a 1, 2 e 3 ordini di filatura: connettori AMP e Burndy, capicorda, contropiastre, telai ed unità, conduttori, cablaggi, morsettiere, cassette di sezionamento e smistamento, schemi di allacciamento.
  8. Allarmi disponibili in morsettiera e loro collegamenti a disposizione degli apparati centrali.
  9. Gruppi rotanti: costituzione, funzionamento e regolazioni.
  10. Normali controlli, verifiche ed interventi di manutenzione delle apparecchiature e degli impianti.
  11. Anormalità che possono verificarsi più frequentemente e provvedimenti da adottare per prevenirle o per localizzarle od eliminarle.
  12. I circuiti elettrici relativi agli impianti di sicurezza e segnalamento. Inserzione di condizioni elettriche nei circuiti.
  13. Criteri di sicurezza adottati nella realizzazione dei circuiti.
  14. La protezione dei circuiti nei riguardi della regolarità e della sicurezza dell’esercizio.
  15. Lettura e interpretazione degli schemi elettrici relativi ad impianti di sicurezza e segnalamento.

UD 3 STRUMENTI ED ATTREZZATURE

  1. Conoscenza e impiego di strumenti di misura, attrezzi e mezzi di opera: tester, oscilloscopio, amperometri, misuratori di coppia, misuratori d’isolamento, strumentazione per la ricerca guasti su cavi, attrezzi per realizzare collegamenti al binario, capicorda e cablaggi.

MODULO TEORICO 3 - APPARECCHIATURE

UD 1 NORMATIVA e PROCEDURE OPERATIVE

  1. Contenuti della normativa tecnica inerente i dispositivi e componenti, in particolare per le funzionalità e le caratteristiche tecniche.
  2. Contenuti dei manuali di manutenzione ed attrezzature.
  3. Esame generale degli schemi di principio e disegni tipo relativi ai dispositivi e sistemi di segnalamento.

UD 2 DISPOSITIVI E SISTEMI DI SEGNALAMENTO

  1. Deviatoi a mano e relative tiranterie, a ganci e normali, per aghi elastici e rigidi: costituzione, funzionamento, taratura e regolazione.
  2. Deviatoi con manovra elettrica a posa in traversa e relative tiranterie: costituzione, funzionamento, taratura e regolazione.
  3. Scarpe fermacarri a mano e a manovra elettrica: costituzione, funzionamento, taratura e regolazione.
  4. Fermadeviatoi a chiave e relativo C.E.F: costituzione, funzionamento.
  5. Fermadeviatoi elettrici: costituzione, funzionamento, taratura e regolazione.
  6. Scatole controllo punta aghi: costituzione, funzionamento, taratura e regolazione.
  7. Trasmettichiave: costituzione e funzionamento.
  8. Dispositivo di manovra a mano: costituzione e funzionamento.
  9. Indicatori luminosi da deviatoio: costituzione e funzionamento.
  10. Casse di manovra PL e deviatoi, fermascambi, trasmettichiave, tiranterie.
  11. Verifiche e spunte dei circuiti elettrici.
  12. Caratteristiche dei segnali luminosi, a relè schermo e SDO, manovra, alimentazione, controllo
  13. Caratteristiche dei segnali luminosi sussidiari (D, A, Rappel, T, ecc.): manovra, alimentazione, controllo
  14. Concetti del funzionamento, costituzione e taratura del CdB a correnti fisse.

UD 3 ALIMENTAZIONE DEGLI IMPIANTI

  1. Alimentazione degli impianti di segnalamento: schemi elettrici, tensioni utilizzate, centraline statiche, batterie, gruppi generatori, alimentazioni del blocco, complessi ridondati, protezioni, tarature
  2. Inverter: costituzione, funzionamento, schede e regolazioni.
  3. Commutatore statico: costituzione, funzionamento, schede e regolazioni.
  4. Stabilizzatore di emergenza: costituzione, funzionamento, schede e regolazioni.
  5. Carica batteria: costituzione, funzionamento, schede e regolazioni.

 

Per maggiori informazioni:

email formazione@bitfox.it

telefono 0422 918918

 

Download dei documenti

RFIDPRPSE0910 Rilascio abilitazione per "Progettisti, Verificatori, Validatori, Installatori di Impianti di sicurezza e segnalamento"

Last modified 04/12/2015 16:35:16 / Visited 6009 Times